fascite plantare

La fascite plantare è un’infiammazione della fascia plantare, ovvero il legamento arcuato che decorre in avanti dalla zona mediale del calcagno fino alla radice delle dita del piede.

Si può manifestare a livello del calcagno e viene in questo caso denominata fascite plantare prossimale, oppure a livello del mediopiede, in questo secondo caso viene denominata fascite plantare distale.


Nello sport, è un disturbo molto frequente tra chi pratica running, ma si presenta con regolarità anche tra gli sportivi che giocano a calcio, basket, rugby, atletica leggera e, in generale, in tutti quegli sport in cui i piedi sono sottoposti a sistematici impatti. E' molto frequente anche nei ballerini.

Durante la fase di appoggio nel passo, nella corsa e nel salto, la fascia plantare viene stirata in maniera significativa. Da questi stress eccessivi e ripetuti scaturisce l’infiammazione e di conseguenza il dolore. Tale disturbo è anche molto frequente in soggetti con un'alterazione della postura, piedi piatti o cavi, in sovrappeso o che utilizzano calzature inadeguate.

Il dolore può essere molto intenso, tanto da impedire non solo la corsa, ma persino una semplice passeggiata.

 


Il trattamento della fascite plantare deve essere attuato nel più breve tempo possibile dall’insorgere della sintomatologia dolorosa. Il fattore principale è il riposo assoluto e la cessione di qualsiasi tipo di attività che possa influenzare e stressare le strutture anatomiche dei piedi. Fatto ciò, è possibile iniziare un percorso fisioterapico che si articola in diverse fasi:

  • inizialmente, un ciclo di sedute di Laser ad alta potenza, Ultrasuoni o Tecar sono delle ottime soluzioni che mirano a ridurre l’infiammazione e il dolore;
  • una volta ridotta tale sintomatologia, è possibile eseguire delle manipolazioni manuali della fascia plantare e del massaggio trasverso profondo (MTP) con l’obiettivo di ristabilire l’elasticità e mobilità fisiologica dei tessuti contratti;
  • per ultimi, ma non meno importanti, esercizi di stretching a tutti i distretti muscolari che compongono il calcagno e il polpaccio sono molto utili come prevenzione per chi è particolarmente soggetto alla fascite plantare.

 

Il mio consiglio è quello di non sottovalutare questa patologia. Se avvertite dei fastidiosi dolori sotto alla volta plantare da più di una settimana, contattate al più presto un fisioterapista per valutare il miglior trattamento per voi. Non allarmatevi se durante le sedute i miglioramenti saranno piccoli e piuttosto lenti: essendo “il riposo” la prima regola da applicare in casi come questi, è anche vero che però i piedi sono fondamentali nella vita di tutti i giorni di conseguenza, sollecitandoli ad ogni singolo passo, è impossibile lasciarli davvero a riposo, l’infiammazione ha più difficoltà a risolversi e ciò si ripercuote su una tempistica di miglioramento più lenta.

 

 

Se volete prenotare una prima visita di valutazione e comprendere meglio il percorso fisioterapico più adatto alla vostra situazione clinica contattatemi chiamando il numero 3473034660. Sarò felice di aiutarvi e di rispondere alle vostre domande.